LA CASSAZIONE E LA DEFINIZIONE DI MISCELAZIONE DI RIFUITI

20.07.2019

La Cassazione (Cass.Penale, sez. III nr. 4976/2019) ritorna sulla definizione di miscelazione (non consentita) di rifuti, ribadendo un concetto già affermato in precedenza: "La miscelazione dei rifiuti può essere definita come l'operazione consistente nella mescolanza, volontaria o involontaria, di due o più tipi di rifiuti aventi codici identificativi diversi in modo da dare origine ad una miscela per la quale invece non esiste uno specifico codice identificativo."