SISTRI: Si parte?

21.09.2018

Non ci sarà nessuna proroga al 31 dicembre 2019 del sistema Sistri!

Il tanto chiaccherato e odiato sistema di tracciamento dei rifiuti speciali e le relative sanzioni previste, dopo anni di rinvii, saranno operative a partire dal prossimo primo gennaio.

Al momento è questa la data a partire dalla quale la normativa sul Sistri diventerà pienamente operativa perché, a differenza degli altri anni, il Decreto Milleproroghe 2018 non ha previsto la proroga della sospensione al 2020.

Si dichiara stupita e preoccupata la CNA (Confederazione Nazionale Artigianato e piccola media impresa), che chiede ufficialmente al Governo di intervenire in merito. La mancata proroga e l'effettiva entrata in vigore a partire dal 1° gennaio 2019 andrà a gravare sulle imprese che gestiscono rifiuti speciali comportando un ulteriore danno per le imprese, già oggi tenute al pagamento di un contributo annuale che costa circa 200 milioni di euro e che porta a numerose complicazioni operative.

Il solito pasticcio all'italiana!

Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa dichiara (nei giorni passati, ndr) che bisogna mettere in cantiere ed attuare nel prossimo anno un nuovo e più efficiente sistema di tracciabilità, basato sul sistema GPS, in grado di pensionare definitivamente il fallimentare SISTRI. Contemporaneamente, però, non si pensa (!?) a rinviare l'entrata in vigore di quest' ultimo attraverso il Decreto milleproroghe posticipando il tutto al 2020.

Cosa cambia?

Se da qui a fine anno il Governo non interverrà sulla questione, dal primo gennaio entrerà in vigore il sistema sanzionatorio previsto dall'articolo 260 bis del Dlgs 205/10, dai commi da 3 a 9, con sanzioni amministrative e penali molto importanti.

Gli importi delle sanzioni amministrative applicabili in caso di omessa, errata o incompleta compilazione del registro cronologico e della scheda Sistri, attualmente sospese, potranno arrivare fino a 93.000 euro qualora le violazioni riguardino rifiuti pericolosi.

Ricordo, infine, che già oggi l'iscrizione al Sistri è obbligatoria così come sono attualmente in vigore le sanzioni per mancata iscrizione o mancato versamento del contributo dovuto.

Non ci resta che attendere il 'gran finale' di questa saga...!